Restare Umani

4680 euro su 4300 raccolti in un solo mese su Kickstarter. I fondi andranno a coprire le spese per l’attrezzatura, i costi vivi e le location.

Trama

Due prostitute che lavorano nel loro appartamento in affitto si ritrovano in pieno isolamento a causa di una pandemia senza possibilità di uscire e senza sussidi esterni. Per loro fortuna la padrona di casa sembra curarsene dando loro da mangiare. La situazione però peggiora, la porta dell’appartamento risulta impossibile da aprire e costrette in casa le due protagoniste vivono una trasformazione. Gli istinti cominciano a prevalere sulla ragione. Anche il servizio elettrico ad un tratto si interrompe. La signora continua a sfamarle sì, ma sempre meno. Il nervosismo e la fame crescono tra le due donne.

Tema

Il racconto è un’allegoria dei tempi che stiamo vivendo. L’ emergenza sanitaria ha creato ulteriori discrepanze sociali lasciando indietro le classi più povere e meno tutelate. Tra queste c’è la categoria del mondo dello spettacolo abbandonata senza quasi alcun riguardo, una categoria già di per sé in crisi e dilaniata dalle raccomandazioni, dai tagli e dai favoritismi politici. Non solo, un settore in cui la base povera che dovrebbe fare squadra si ciba invece dei fallimenti e delle sventure altrui, cannibalizzandosi. È anche però una metafora del paese in cui viviamo dove il rancore e l’invidia creano sempre più divisione. Si generano quindi fazioni per qualsiasi tema, allontanandoci dalla compassione, l’empatia e quindi dalla nostra umanità. “Restare umani” riflette su questa tematica, trasformando il disagio sociale in un’atrocità prettamente fisica.